Programma:

Introduzione al corso.

-         Storia di genere e storia culturale: nodi teorici e storiografici.

-         Dall’Ancien Régime alla contemporaneità: nuovi paradigmi nel sistema di genere.

Il dilemma della cittadinanza: il genere e le aporie dell’universalismo.

-         Virtù civiche e virtù domestiche: la moderna costruzione della dicotomia pubblico/privato.

-         Il caso delle giacobine italiane: il genere alle origini dell’immaginario politico democratico.

La “nazione del Risorgimento”: il genere nel discorso della nazione tra codici e sovversioni

-         Il corpo sessuato della nazione.

-         Amor di patria e amore romantico: genealogie, affetti, passioni.

Genere e nation building tra biopolitiche e rappresentazioni.

-         La costruzione della moderna mascolinità: narrazioni e istituzioni.

-         Il primo femminismo tra radicalità e assimilazione.

L’“omosessuale moderno” tra patologizzazione e riappropriazione.

-         La psichiatria: il normale e il patologico nel sistema di genere.

-         Rappresentazioni dell’omosessualità fin de siècle.

Orientalismo, razzismo, colonialismo: una prospettiva di genere.

-         Razza e genere: categorizzazioni interdipendenti.

-         Il caso del colonialismo italiano.

La grande guerra.

-         La “grande occasione” delle donne.

-         La maschilità “in trincea”.

Fascismo e Resistenza: le donne dalla nazionalizzazione alla cittadinanza.

-         Donne e fascismo: la costruzione della “donna moderna” e le sue contraddizioni.

-         Donne e Resistenza: politiche e pratiche di liberazione tra pubblico e privato.

Happy days? Le tensioni degli anni ’50.

-         La mistica della femminilità: ritorno alla domesticità e patologizzazione del dissenso.

-         Il closet: l’invisibilizzazione delle persone LGBT+.

Biopolitiche del genere tra mercato e controllo sociale: gli anni ’60.

-         Lavoro femminile e femminilizzazione del lavoro: l’emancipazione delle donne e le contraddizioni della “modernità”.

-         “Comizi d’amore”: l’educazione sentimentale in Italia tra politica e mass media.

Femminismi del Novecento. Anni ’70 e ’80: una prospettiva internazionale.

-         I movimenti: controcultura, femminismo e nascita dei movimenti LGBT+.

-         “Herstory”: le donne scrivono la storia.

La linea del colore. Femminismi intersezionali.

-         Black feminism americano.

-         Femminismi postcoloniali.

Gli anni ’80: nuovi orizzonti e strumenti dell’eteronormatività.

-         Media studies: critica culturale e critica femminista.

-         AIDS: politiche e rappresentazioni.

Femminismi queer. Anni ’90-2000.

-         Queer studies.

-         Transfemminismo e intersessualità.

Sessualità: saperi, rappresentazioni, rivendicazioni.

-         Porn studies: la pornografia dalla condanna femminista alla riappropriazione.

-         Il sex work: la prospettiva storica e la dimensione politica.

Nuove categorie, altri femminismi.

-         Il corpo normato: disabilities studies e fat studies.

-         Oltre il corpo: cyborg e postumano, ecofemminismo e femminismo antispecista.

Questioni aperte.

-         Istituzionalizzazione dei saperi e delle politiche di genere.

-         Nuovi sessismi, glass ceiling, gender wage gap, precarietà.

Conclusione del corso.

-         Discussione finale, feedback.